Ciro Pizzo #64

Ciro Pizzo figlio d’arte del padre Tony, classe 92′ con la premessa che il suo impegno motociclistico
andava di pari passo con il team, ovvero crescita del pilota con la consapevolezza di portare sempre avanti la bandiera “Casalinga” senza cercare altre strade che  in fin dei conti non creano un futuro  per il team, l’intento di Tony è  creare un punto forte sia aziendale che a livello Agonistico che Ciro tutt’oggi non rammarica questa filosofia.

Grazie all’esperienza maturata negli anni di gare riesce a trasmettere alla sua clientela, avendo risposte e soddisfazioni molto positive.
Ciro inizia ad andare in moto già dalla sua giovane età di 4 anni, iniziando dalle minimoto, le sue prime gare però iniziano solo all’età di 12 anni, nel campionato Italiano Minimoto nella categoria Junior c, che pur avendo una statura non adatta agli standard della categoria, riesce a distinguersi nel gruppo chiudendo con buoni piazzamenti nella Top Ten.

La svolta della sua carriera arriva nel 2006, quando con l’impegno e la costanza negli allenamenti con il suo amico personal trainer Claudio Neri,  inizia il trofeo  GP80 ruote alte Sud in gran forma, conquistando il trofeo a suon di vittorie già all’esordio.
Nel 2007 ripete il trofeo,  aumentano gli impegni,  oltre a quello Sud, si iscrive al trofeo Nord GP80, Nazionale e Internazionale, concludendo un’altro anno ricco di successi classificandosi 1° nel Sud, 1° nel Nord, 1° nell’Italiano  e 2° nell’Europeo a causa di una caduta alla prima gara.
Nel 2008 Ciro ha il Cambio di categoria, passando alla categoria 125sp Coppa Italia e Mototemporada,  in questo anno di apprendistato Ciro già fà capire di che stoffa è fatto, conclude 3° la prima gara  di Vallelunga, 5° nel secondo  appuntamento di  Misano e nelle successive gare conclude sempre nella Top Ten.
Nel 2009 ripete la Coppa Italia 125 sp,
Al primo appuntamento di Misano  sul Misano World Circuit, Ciro cade mentre conduce la gara sul bagnato, si rialza e riesce comunque a chiudere in 5° posizione, nelle gare successive, combatte sempre nelle posizioni di testa e a causa di vari problemi non riesce a ottenere i risultati sperati.
Per chiudere l’anno e raccogliere altri dati sulla moto al fine di avere nel reparto corse moto di rilievo,  Ciro partecipa al 21esimo Trofeo D’Inverno sul circuito di Binetto. 3 tappe,  alla prima tappa conquista la 2° posizione in qualifica e Vince la gara, nella 2° tappa agguanta la pole, vince la gara stabilendo anche il Record del Tracciato  in 52,2 secondi.
Nella tappa finale conquista di nuovo la pole e vince la gara, conquistando anche il trofeo a punteggio pieno.
Nel 2010 c’è il salto di categoria iscrivendosi al trofeo honda Cbr 600 RR gommato Michelin, alla prima gara conquista la quinta piazza e nelle altre tappe conclude sempre nella top ten, conquistando, cosi’ la classifica under 21, affronta, inoltre, anche varie tappe del trofeo del centauro, concludendo  una gara al terzo posto e l’altra gara in 4° piazza.

Il 2011 si presenta con un pò di difficoltà dovute all’esame di maturità e al poco tempo per allenarsi, iscritto di nuovo al trofeo Honda conclude in decima piazza il trofeo e 5° nell’under 21.

Nel 2012 si riparte con il trofeo Honda, questa volta gommato Pirelli, con motori standard e poche modifiche permesse dal regolamento, alla prima gara dopo aver transitato per i primi giri nella top 5 si ritira per un problema elettrico, nel 2 round di Misano svolto in condizioni di bagnato, Ciro parte bene fino ad agguantare la testa della corsa,a 3 giri dal termine, Ciro cade, ponendo fine al sogno della prima Vittoria nella classe 600.

Nelle gare successive dopo buone qualifiche con tempi di tutto rispetto, come l’ 1.56.9 siglato a Imola e l’ 1.56.9 tra le colline del circuito del  Mugello e l’ 1.42.3 di Vallelunga, chiude le gare sempre in top 10.

Nel 2013 insieme al suo staff del reparto corse, Ciro trasforma una Kawasaki Ninja 600 da concessionario in configurazione Stock 600,
sigla tempi di rispetto in prove libere sui vari circuiti Nazionali, e sigla il Record sull’Autodromo Internazionale Gianni De Luca ad Airola (BN) in 44.9.
Non partecipa a gare in questo anno.

In questi Ultimi anni Ciro è impegnato molto nell’azienda di famiglia, di cui è amministratore unico delegato e contraente del contratto Kawasaki come concessionario ufficiale Kawasaki su Napoli, purtroppo, come da clausola contrattuale ,stipulato con Kawasaki, non gli viene concesso di partecipare manifestazioni sportive nazionali ed internazionali, cosi’ decide di dedicarsi ad un altro suo grande amore, il Supermoto, disciplina , nel quale, in questi anni si è aggiudicato varie vittorie nel Supermoto On road e ha vinto il trofeo International trophy nel 2016.

I suoi numeri:

1:56.9 Autodromo del Mugello 2012 Honda Cbr 600 RR

1:42.9 Autodromo di Vallelunga 2014 Kawasaki Zx6r

1:42.5 Autodromo Marco Simoncelli World Circuit Misano 2012 Honda Cbr 600 RR

1:56.9 Autodromo di Imola 2012 Honda Cbr 600  RR

44.9 Record Autodromo di Airola 2015 Kawasaki Zx-6r

58.7 Circuito di latina 2016 Tm Racing Smx 450

57.1 Circuito di Limatola 2015 Tm Racing Smx 450

52.5 Record Circuito di Battipaglia 2016 Tm Racing Smx 450

57.2 Record Circuito di Viterbo 2017 Tm Racing Smx 450